Il cacciatore di Incubi è tornato per Imperium Horror!

Ho un rapporto di odio e amore con la mia saga, ora romanzo, de “Il Cacciatore di Incubi”, perché la sua storia è tormentata.

I primi due libri, “Il Cacciatore di Incubi” e “La Città Sotto il Mare” nascevano come un passatempo, dei post che venivano pubblicati sul mio blog a puntate. Fino a che non ho deciso di autopubblicarli.

Poi ho iniziato a seguire i corsi di scrittura di Alessandro Forlani (mio illustre concittadine e autore di letteratura fantastica tra i più apprezzati) e mi sono reso conto che erano decisamente acerbi. Dopo di che ho scritto “Il Libro del Comando” e accostandoli ho capito che c’era un abisso (ed essendo ambientato in una grotta, è anche un simpatico gioco di parole) tra i primi due e il terzo.

Avevo tra le mani la storia del capitolo finale “Le Quattro Pietre” ed ero indeciso. I miei lettori (pochi ma affiatati) avevano diritto a un finale. Ma nel frattempo avevo iniziato a collaborare con i ragazzi di Lethal Books, avevo pubblicato diversi titoli con Delos Digital e alcune antologie e mi ero reso conto che i primi due libri della saga non mi rappresentavano più. Ho pubblicato il quarto libro, in sordina, senza neanche pubblicizzarlo troppo, nonostante fosse il migliore della saga.

Lettori soddisfatti, scrittore insoddisfatto.

Poi mi sono deciso. Ho contattato il fidato Michele Gonnella (già editor de “I Racconti della Stua”) e gli ho chiesto una cosa semplice: prendiamo in mano tutta la saga e facciamola diventare un romanzo. Abbiamo lavorato sulla coerenza del linguaggio, sui dialoghi e sulla “prolissità” dei primi due capitoli. Un taglia e cuci lungo ma che, finalmente, mi ha dato coraggio e voglia di tornare a pubblicare “Il Cacciatore di Incubi”, che ha presto trovato casa nella collana Imperium Horror di Delos Digital a cura di Diego Bortolozzo (con il quale avevo già collaborato per il racconto breve “Il pirata che non sapeva fare niente”).

Quindi arriva negli store la nuova versione del libro. Per i miei lettori storici niente di nuovo nella sostanza, ma solo nella forma. Anzi, se siete curiosi di leggervi la nuova versione, scrivetemi.

Per i nuovi, un libro weird che unisce la mia passione per l’orrore cosmico con quella per il folklore marchigiano, la mia terra e la mia storia. Sperando che possa piacere anche a chi non conosce ancora le vicende dell’investigatore Andrea De Cristoforo.

 

Nessun commento finora.

Leave a Reply

You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Top